Si parte con una vittoria. Lucio regala i primi 3 punti.


Di Armando Oliverio 25-09-2014 1296 1

Ceravamo lasciati in una piovosa sera di giugno. I nostri eroi, approdati dopo una lunga cavalcata alle FINAL EIGHT lombarde, cadono, a testa alta, sconfitti dal Passirana, aiutato nelloccasione da pali, traverse, fango, acqua, vento e fulmini. Dopo una stagione esaltante, culminata con la promozione in OPEN A, riparte la stagione calcistica con diverse novit. Prima di tutto in panchina, Mella e Giangi salutano, mentre Pier rimane nel ruolo di dirigente, e cosi il nuovo allenatore lillustre ex Ernesto Petrol. La dirigenza ha lavorato molto per rinforzare la rosa che questanno attesa da una stagione molto pi difficile contro squadre ben attrezzate. Sei volti nuovi in squadra ed una sola cessione. Unica nota dolente, la chiusura del Bennet Stadium di Sedriano (per motivi di sicurezza) con conseguente esilio dei biancorossi alla Bertola Arena di Ossona. Dopo una dura preparazione, condita da tre ottimi test contro squadre di categorie superiori, inizia la stagione 2014/2015. Virtus Sedriano Virtus OPM Pubblico da grandi occasioni alla Bertola Arena di Ossona, con tanti volti noti sugli spalti e con la silenziosa protesta della CURVA contro la chiusura del Bennet Stadium. Petrol schiera un inedito 3-5-2 con Scaglia in porta, A. Oliverio, Borchetta e DiBenedetto a comporre il terzetto difensivo, Loyola e Porta sulle fasce, Menescardi nel ruolo di metodista tra le due mezzali G. Michelazzi e Arioli. Davanti la coppia pi prolifica del 13/14 Gnoli - L. Oliverio. Inizio a ritmi bassi per le due squadre che si studiano senza esporsi troppo anche se sono i padroni di casa a tenere il pallino del gioco. La Virtus crea qualche occasione coi suoi attaccanti senza per rendersi veramente pericolosa mentre gli ospiti spaventano scaglia solo con una punizione laterale che consente allattaccante rivale di calciare da pochi passi a lato. Il finale del primo tempo tutto biancorosso con L. Oliverio che fa impazzire con i suoi dribbling la difesa avversaria guadagnandosi numerose punizioni; capitan Gnoli per in modalit Guarin e le spedisce al terzo anello. La ripresa parte con Parini al posto di Porta e la squadra si posiziona col solito 4-4-2, con arretramento di Menescardi al centro della difesa. La Virtus parte forte e dopo 5 minuti L Oliverio sfrutta un assist in profondit del neo entrato Parini per anticipare il portiere e portare in vantaggio i padroni di casa. La Virtus e il suo pubblico sono galvanizzati e G. Michelazzi delizia la platea con un tunnel da stropicciarsi gli occhi. La squadra si chiude senza subire niente e riparte veloce in contropiede con Parini, Oliverio e Loyola senza per assestare il colpo del K.O. . Nel finale i padroni di casa calano fisicamente, Morasso e Camponi entrano a dar man forte al posto di Arioli e Gnoli, mentre gli ospiti ne approfittano per alzare il baricentro e spingersi in avanti, ma la difesa fa buona guardia, bloccando tutte le giocate offensiva. Nel finale la Virtu non concretizza altre due azioni in contropiede con Camponi e Parini e deve soffrire fino allultimo ma Scaglia attento e dopo 3 minuti di recupero la partita si conclude. Campionato che inizia bene per la Virtus Sedriano che porta a casa i primi tre punti contro un buon avversario. Unica dota negativa il fatto di non aver chiuso prima la partita avendo sofferto fino alla fine ma ci sar tempo per migliorare, intanto buona la prima.


COMMENTA L'ARTICOLO


COMMENTI