Dimica Potenter battuta: La Virtus s'impone 3-1.


Di Simone Borchetta 04-11-2013 1298 2

Virtus che cercava in questa domenica d'inizio novembre un'altra vittoria. Vittoria che avrebbe permesso ai biancorossi di superare in classifica proprio gli avversari del Dimica Potenter avanti di due punti rispetto alle aquile sedrianesi. Tanti infortunati tra le fila biancorosse e virtus schierata con il classico 4-4-2.Scaglia in porta. Borchetta, Armando, Redaelli e Michelazzi in difesa.Loyola, Oldani, Cassani e Oliverio a centrocampo. Davanti Baroli e Gnoli.

1 Tempo: 15' Loyola, 24' Borchetta

Virtus che inizia all'attacco e prende subito possesso del centrocampo avversario. Virtus in avavnti e dimica che fatica a costruire gioco. Lucio e Baroli non centrano la porta a tu per tu con il portiere. I ragazzi di mister mella a questo punto sfruttano le velocissime ali e al 15 Loyola lanciato da Oldani s'invola in fascia, entra in area di rigore, scarta un avversario e lascia partire un destro meraviglioso che con grande precisione s'insacca sotto l'incrocio dei pali. Primo gol stagionale per il velocissimo jefferson e virtus in vantaggio per 1-0. Gli avversari non si fanno sentire se non con qualche tiro dalla distanza che non impensieriscono scaglia. Lucio ha l'occasione per il raddoppio, ma sciupa non servendo Gnoli completamente libero. Il raddoppio comunque nell'aria e arriva su una punizione defilata di Borchetta. Cross teso in mezzo che trova una deviazione avversaria con la palla che rotola in rete. Primo tempo che si chiude quindi con la Virtus che domina e in vantaggio per 2-0.

2 Tempo: 53'Gnoli

Virtus che rientra in campo con la stessa voglia di vincere e per 10 minuti mette sotto gli avversari che non riescono ad uscire dalla propria met campo. Clamorosi sono gli 8 angoli di fila battuti dalla Virtus dove Borchetta e Loyola per poco non riescono a siglare il gol del 3-0. Succede poi nel calcio che un episodio pu cambiare una partita. Su rilancio del portiere avversario Armando e Redaelli si lasciano scappare la punta che mette in mezzo un pallone che chiede solo di essere spinto in rete e cosi . Avversari che accorciano le distanze e danno inizio a 5 minuti da incubo per la Virtus. Per poco infatti sull'azione succesiva non trovano subito il gol del pareggio su svirgolata di Redaelli. In un altro paio di occasioni sono Michelazzi e Borchetta a fermare tiri ravvicinati delle punte avversarie. Dopo lo spavento la virtus si riprende. Si vede annullato un gol per evidente fuorigioco e va vicino in diverse occasioni al gol della sicurezza. Gol che arriva a sette minuti dalla fine. Tomba lancia Gnoli che solo davanti al portiere non sbaglia. Virtus 3-1. Finale di partita calmo senza ulteriori scossoni. Appuntamento a domenica prossima contro i ragazzi del Manchester Trenno.



COMMENTA L'ARTICOLO


COMMENTI
    Commenti:
  • Profile Avatar

    Squadra un p troppa sciupona davanti, ma che gioca un bel calcio! Ne parleremo questa sera su Tiki Taka in onda su italia 1 !

  • Profile Avatar

    Ottimo articolo! La prossima volta vorrei vedere una partita cos quando segni urler "Simonee Bor-chet-taaaa!"